Al parco di Velia un itinerario tra paesaggio, natura e archeologia

 

La Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino, diretta da Francesca Casule, comunica che domenica 26 novembre è in programma una giornata speciale al Parco Archeologico di Velia tra paesaggio, natura e archeologia.

 

Il percorso della visita guidata prende il via dalla parte bassa della città, attraversando il Quartiere meridionale con l’area delle insule romane, del pozzo sacro e delle terme. Si prosegue salendo verso la Torre Angioina, simbolo della città, seguendo un itinerario di visita inusuale: passando sopra la Porta Rosa, si raggiungerà, infatti, l’Acropoli – attualmente inaccessibile dal tragitto canonico all’interno del Parco a causa dei danni dell’incendio della scorsa estate – attraverso un percorso che segue il tracciato della cinta muraria della città antica. Qui sarà possibile soffermarsi presso il cd. Crinale degli Dei, luogo in cui sorgevano numerose aree sacre, passando per il Castelluccio, l’ultima torre di avvistamento a difesa della città.

 

Dettagli tecnici sul percorso

Lunghezza percorso: ca. 6 Km

Durata: 4/5 ore

Difficoltà: media

Dislivello: 125 s.l.m.

 

Info e contatti

Ingresso al Parco Archeologico di Velia: € 3,00/ridotto 1,50 € / gratis fino a 18 anni

 

Costo attività: € 7 adulti/€ 5 bambini (da 6 a 12 anni); tariffe speciali per gruppi

 

Appuntamento: ore 9.15 presso la biglietteria del Parco

 

Partecipanti: adatto per adulti e bambini (minimo 6 anni)

Abbigliamento consigliato: scarpe da ginnastica o trekking, pantaloni lunghi, k-way, cappellino, macchina fotografica

Servizio disponibile in: italiano/inglese/tedesco

Prenotazione: obbligatoria

 

Contatti: velia@arte-m.net ; tel. 0974/271016