Puglia: “Natale in…Archeologia 2017”, al Tg1 in esclusiva i preziosi reperti dell’Ipogeo Varrese di Canosa

 

Le telecamere della RAI hanno varcato le soglie del Museo Archeologico di Palazzo Sinesi, custode dei preziosi reperti provenienti dalla tomba scoperta nel 1912 da Sabino Varrese. L’ipogeo intercettato durante lo scavo di un pozzo, depredato ed abbandonato, fu poi riscoperto negli anni ’70 ed aperto al pubblico il 2015 grazie al caparbio impegno della Fondazione Archeologica Canosina, del MIBACT, del Comune di Canosa di Puglia e di alcuni sostenitori pubblici e privati, fra i quali i germani Civita.  

Le telecamere della RAI hanno varcato le soglie del Museo Archeologico di Palazzo Sinesi, custode dei preziosi reperti provenienti dalla tomba scoperta nel 1912 da Sabino Varrese. L’ipogeo intercettato durante lo scavo di un pozzo, depredato ed abbandonato, fu poi riscoperto negli anni ’70 ed aperto al pubblico il 2015 grazie al caparbio impegno della Fondazione Archeologica Canosina, del MIBACT, del Comune di Canosa di Puglia e di alcuni sostenitori pubblici e privati, fra i quali i germani Civita.
https://youtu.be/3rCSBSGdDqo