Escursioni con guida naturalistica e ambientale alla scoperta dei luoghi più suggestivi del finalese.

Calendario archeotrekking da dicembre 2017 ad aprile 2018 con escursioni con una durata da minimo tre ore (dalle 9:30 alle 12:30 circa), fino ad una giornata.

 

Novembre 2017

 

Domenica 26 novembre, ore 9:30 - Castrum Perticae - Sant’Antonino di Perti.
Nel silenzio della Valle di Perti, in un paesaggio con antiche tracce di coltivazioni e terrazzamenti, tra case rurali e antiche chiese, si visitano alcuni monumenti fondamentali dell’archeologia e della storia del Finale, tra cui il castello bizantino di Sant’Antonino di Perti. Luogo di ritrovo: posteggio bus adiacente alla rotonda di Finalborgo

 

Dicembre 2017

 

Domenica 3 dicembre, ore 9.30 - Monte Cucco ed il “Ciappo delle Conche”. Percorso ad anello in un paesaggio incontaminato, immerso nel verde della vegetazione mediterranea tra folti boschi di lecci e falesie, per raggiungere la panoramica cima del Monte Cucco ed uno dei più noti lastroni rocciosi, chiamati localmente “ciappi”, ricco di incisioni e graffiti delle Età dei Metalli. Luogo di ritrovo: posteggio bus adiacente alla rotonda di Finalborgo.

 

Domenica 10 dicembre, ore 9.30 - Val Ponci. Escursione in una delle più suggestive valli del Finalese ai piedi dell'imponente Rocca di Corno lungo la strada romana Iulia Augusta con i suoi ponti, antiche fornaci, grotte e cave. (Iniziativa collegata alla mostra “AD FINES. 500miglia da Roma. Al tempo dei Romani nel Finale” visitabile fino al 3 giugno 2018 presso il Museo Archeologico del Finale). Luogo di ritrovo: posteggio davanti alla Chiesa di Finalpia.

 

Mercoledì 27 dicembre, ore 9.30 - Le borgate di Verezzi, Arma Crosa e il mulino “fenicio”. Una passeggiata lungo tradizionali percorsi, immersi in un rigoglioso bosco vicino al mare, porta a scoprire le tipiche case in pietra delle borgate rurali di Verezzi, una caverna abitata nel corso della Preistoria ed un’antica ed enigmatica struttura, localmente indicata come il mulino “fenicio”. Luogo di ritrovo: posteggio bus adiacente alla rotonda di Finalborgo.

 

Gennaio 2018

 

Mercoledì 3 gennaio, ore 9.30 - Anello di Varigotti: fornaci, territorio indiano, necropoli romana di Isasco, borgate - giornata intera (fine escursione ore 15.30 circa). L'itinerario si snoda alla spalle di Varigotti lungo un percorso ad anello molto panoramico, tra i ruderi di antiche fornaci da calce, nell'incontaminato “Territorio indiano” fino alla piana di Isasco dove si possono osservare i resti di una necropoli di epoca romana. (Iniziativa collegata alla mostra “AD FINES. 500miglia da Roma. Al tempo dei Romani nel Finale” visitabile fino al 3 giugno 2018 presso il Museo Archeologico del Finale). Quota di partecipazione: 10,00 € per gli adulti, per i bambini (sotto i 10 anni) 4,00 €. Luogo di ritrovo: posteggio adiacente Parco degli Ulivi a Varigotti (dietro la chiesa).

 

Domenica 14 gennaio, ore 9.30 - Albisola: villa romana di Alba Docilia. Visita al grande complesso di età romana imperiale (I-V secolo d.C.), che comprende una dimora residenziale con strutture termali e servizi produttivi tipici delle fattorie. (Iniziativa collegata alla mostra “AD FINES. 500miglia da Roma. Al tempo dei Romani nel Finale” visitabile fino al 3 giugno 2018 presso il Museo Archeologico del Finale). Luogo di ritrovo: presso l'uscita della casello autostradale di Albisola.

 

Domenica 28 gennaio, ore 9.30 - Il recinto megalitico di Camporotondo. Partendo da un antico insediamento religioso, nella caratteristica borgata di Lacremà, si sale tra grotte e ripari sotto roccia per arrivare ad un enigmatico recinto “megalitico” protostorico di circa 150 m di diametro. Luogo di ritrovo: posteggio davanti alla Chiesa di Finalpia.

 

Febbraio 2018

 

Domenica 4 febbraio, ore 9.30 - Rocca di Perti e Villaggio delle Anime. L’itinerario si sviluppa nel “cuore” del Finale raggiungendo la quota più elevata del territorio, dove tra X e VI secolo a.C. si sviluppò il castellaro ligure dell’età del Ferro, che dominava dall’alto le vallate circostanti. Luogo di ritrovo: posteggio bus adiacente alla rotonda di Finalborgo.

 

Domenica 18 febbraio, ore 9.30 - San Lorenzino e la Valle di Nava. Una passeggiata nella suggestiva e selvaggia Valle di Nava, tra cave dismesse di Pietra del Finale, fino all'abitato di Orco e all'altura isolata che domina il territorio circostante ed ospita i resti del Castrum medievale con la chiesa di San Lorenzino. Luogo di ritrovo: posteggio davanti alla Chiesa di Finalpia.

 

Marzo 2018

 

Domenica 4 marzo, ore 9.30 - Perti: Pianmarino e la Grotta Pollera. Con il suo maestoso antro e due ingressi la Grotta Pollera, in località Rio della Valle, al contatto tra la Pietra di Finale e il substrato roccioso più antico, è uno dei siti preistorici più importanti del Finalese, con numerosi reperti risalenti al Neolitico (5800-3600 a.C. circa) e all’Età del Bronzo (2000-1350 a.C. circa). Luogo di ritrovo: posteggio bus adiacente alla rotonda di Finalborgo.

 

Domenica 18 marzo, ore 9.30 - San Bernardino, Arma della Moretta e Bric Pinarella. Dopo aver visitato una piccola cavità ai piedi del massiccio in Pietra di Finale di San Bernardino, dove si trovano migliaia di segni incisi risalenti alle Età dei Metalli realizzati sul pavimento e le pareti rocciose della grotta, si raggiunge una stele con un foro infissa nella roccia, antico osservatorio astronomico. Luogo di ritrovo: posteggio bus adiacente alla rotonda di Finalborgo.

 

Aprile 2018

 

Lunedì 2 aprile (lunedì di Pasquetta), ore 9.30 - Anello altopiano di San Bernardino e i tre ciappi – giornata intera (fine escursione ore 15.30 circa). Immersi in paesaggi di grande suggestione, tra fitti boschi e antichi terrazzamenti coltivati, una giornata dedicata alla scoperta dei “ciappi”, grandi lastre in Pietra di Finale, che fin dalle Età dei Metalli furono utilizzati per incidervi sopra figure geometriche, vaschette, canalette e altre enigmatiche raffigurazioni. Quota di partecipazione: 10,00 € per gli adulti, per i bambini (sotto i 10 anni) 4,00 €. Luogo di ritrovo: posteggio bus adiacente alla rotonda di Finalborgo.

 

Domenica 15 aprile, ore 9.30 - Boragni e l’Arma Strapatente. Da Boragni, nucleo rurale medioevale incontaminato, si giunge con un sentiero all’Arma o Grotta Strapatente, una delle più ampie e scenografiche caverne del Finalese, impreziosita da una grande stalagmite, sbucando poi in una forra di selvaggia bellezza. Luogo di ritrovo: posteggio davanti alla Chiesa di Finalpia.

 

Mercoledì 25 aprile, ore 9.30 - Anello delle Mànie: Caverna delle Fate, Ponti romani, Arma delle Manie e Pian del Ciliegio – giornata intera (fine escursione ore 15.30 circa). L'Altopiano delle Mànie e la Val Ponci sono due eccellenze ambientali e storiche del Finalese. Percorrendo la strada romana Iulia Augusta, nella suggestiva Val Ponci, si visitano i ponti delle Fate e il ponte Sordo, risalenti al I secolo d.C., mentre nella zona dell'Altopiano delle Mànie si compie un tuffo nel passato più remoto con siti archeologici che documentano la presenza umana a partire da 350mila anni fa.

 

Tariffe:
Adulti 8,00 € (escursioni giornaliere 10 € per gli adulti).
Bambini 4,00 € (sotto i 10 anni), se non diversamente indicato.
Per informazioni:
Museo Archeologico del Finale
Chiostri di Santa Caterina
17024 Finale Ligure, provincia di Savona
Telefono: 019 690020
http://www.museoarcheofinale.it/