Emissario sotterraneo del lago di Nemi

 

Si percorre in completa sicurezza un condotto idraulico interamente sotterraneo dove, dopo oltre 2000 anni, si può apprezzare la tecnica di scavo dei fossores. Entrando dal ciglio del lago di Nemi, dove il condotto si sviluppa nella lava morbida, si arriverà nel cuore della collina dove il durissimo basalto venne tagliato con una tecnica suggestiva ed innovativa. Questa particolare tecnica, già nota nel VI Secolo a.C. permise il taglio di questa pietra durissima per oltre 500 metri nel cuore della montagna.

 

Cosa occorre: stivali da pioggia e una torcia a persona. Casco fornito dall'organizzazione.
Note: il sito è non illuminato e non attrezzato per le visite. Si richiede predisposizione all'avventura e a percorsi non tradizionali. Sconsigliato a chi soffre di claustrofobia.

 

Informazioni: http://www.sotterraneidiroma.it/