Perché la Fiat Panda è ancora la macchina più venduta in Italia?

La Fiat Panda è la macchina più venduta del 2017 in Italia, con 140 mila esemplari.

Leggi l'Articolo completo su => Esquire.com

Senza prendersi sul serio e con grande discrezione, la Fiat ha venduto dalla sua nascita nel 1980 più di 7 milioni e mezzo di esemplari della Panda.

La prima Panda pesava appena 700 chili, contava tre porte e una lunghezza complessiva di 338 cm. Delle proporzioni inedite per un modello minimalista: 146 cm di larghezza e 145 cm di altezza. Niente fronzoli: le maniglie erano incavate nelle portiere e un cruscotto aperto era incastrato nel volante, comodo per infilare disordinatamente tutti gli oggetti possibili. I sedili anteriori potevano essere reclinati creando un’unica superficie con quelli posteriori.

Il padre della Panda è Giorgetto Giugiaro, grande designer italiano nonché autore di molti altri modelli di successo come l’Alfa Sud, l’Alfetta, la Seat Ibiza, la Golf, la Punto e la mitica DeLorean DMC-12, la stessa che si vede in Ritorno al futuro.

Il progetto della Panda nacque nell’estate del 1975, su commissione dell’amministratore delegato di Fiat, all’epoca Carlo De Benedetti, che per commissionare il nuovo progetto pare avesse detto semplicemente: “Giugiaro, mi faccia un’utilitaria alla francese”. Le regole imposte al designer erano poche ma essenziali: Fiat voleva una vettura poco costosa, per tutti.

Nel 2003 Fiat lancia sul mercato la seconda serie disegnata dal centro stile Bertone, trasformando il tratto originale dell'auto in una mini monovolume.

Nel febbraio 2012 sarà la terza serie a prendere il suo posto. Sempre più bombata, la Panda si allontana dalle forme squadrate di Giugiaro.

Ancora più lontano andrà il modello lanciato nel 2017, più simile a un Suv in scala urbana. Non a caso diventa il modello più venduto dell'anno in Italia. Anche le utilitarie, nel loro piccolo, sognano di diventare Suv.