Haiti – “LAKAY Don Bosco”: 30 anni di gioioso servizio

FONTE: www.infoANS.org

Il servizio salesiano per i bambini e i giovani in difficoltà di Haiti – “LAKAY Don Bosco” – nacque nel 1988 presso Port-au-Prince, su iniziativa del salesiano italiano don Attilio Stra. Il progetto mirava e mira tuttora a rispondere al grido che viene dal cuore di tanti bambini, adolescenti e giovani che vengono rifiutati ed emarginati e vivono in situazioni di abbandono, negligenza o grave rischio sociale.

Per ringraziare il Signore per questi 30 anni di servizio gioioso, venerdì scorso, 9 marzo, presso il centro di La Saline è stata celebrata un’Eucaristia, presieduta dal Superiore della Visitatoria “Beato Filippo Rinaldi” di Haiti, don Jean-Paul Mesidor. Nell’omelia don Mesidor ha tracciato il cammino fatto dai Salesiani attraverso il progetto LAKAY in questi 30 anni e si è quindi congratulato con i dipendenti più anziani che erano presenti fin dall’inizio di questa proposta educativa e formativa.

Attualmente il progetto LAKAY comprende 5 strutture a Port-au-Prince ed una, divisa in due settori, a Cap-Haïtien. Ciascuna di queste strutture è stata creata in risposta alle situazioni concreta in cui si trovano i bambini, ragazzi e giovani a rischio delle due città; in totale, grazie ai 57 membri dello staff, beneficiano di questo servizio circa 1400 minori e giovani.

I centri del progetto LAKAY sono specializzati per le varie fasi della vita e i tipi di assistenza necessari rispetto ai beneficiari. Presso il “Foyer LAKAY” i bambini vivono come una famiglia per un periodo di 4 anni fino, al completamento dell’apprendistato in una professione tecnica e della formazione scolastica e alla socialità.

Guarda in alto! Guarda lontano!” è il motto del progetto LAKAY. Ed è un motto che si è concretizzato in splendidi frutti; molti dei giovani formati presso i centri del progetto sono diventati ingegneri, educatori, insegnanti e validi lavoratori presso le imprese locali.

In occasione dell’anniversario, dopo la celebrazione eucaristica, lo scorso 9 marzo ha avuto luogo anche una manifestazione culturale, i cui protagonisti sono stati gli stessi ragazzi accolti presso i centri di Lakou, Atelye-Lakou, Lakay Port-au-Prince e Cap-Haïtien. Spontaneamente tutti i beneficiari hanno espresso la loro gioia per quel giorno di festa e hanno anche ringraziato i Salesiani di Don Bosco per aver insegnato loro a vivere con dignità e rispetto.