CHERASCO. MERCATO dell'ANTIQUARIATO e del COLLEZIONISMO 103^ edizione. Domenica 2 Dicembre 2018 

Arriva domenica 2 dicembre 2018 l'ultimo appuntamento dell'anno con il Mercato dell'Antiquariato e del Collezionismo. 
Sin dal primo mattino piazze e strade del centro storico saranno invase dalle bancarelle dal sapore antico. Oltre 600 gli espositori, accuratamente selezionati proporranno merce di ogni tipo, tutta rigorosamente d'antan. Mobili, suppellettili, stoffe, libri, giocattoli, ceramiche e tanto altro ancora per una giornata che vuole ritornare a tempi passati. I mercati dell'antiquariato di Cherasco, conosciuti anche oltre confine, offrono al collezionista pezzi unici, rari e sono proprio loro, gli appassionati del settore, che arrivano già di buon mattino per trovare quel particolare oggetto a lungo cercato.

La giornata si anima poi di visitatori, tante famiglie, gente che arriva da lontano e che si dà appuntamento a Cherasco per questa particolare occasione. In tutta la città, tra gli antichi palazzi, sotto gli affascinanti portici, all'ombra del maestoso Arco del Belvedere, si respira aria di altri tempi.

Per maggiori Info: eventi.comune.cherasco.cn.it

«Il Mercato dell'antiquariato - spiega l'assessore alle Manifestazioni Marella Fumero - è un'occasione non solo per trovare pezzi rari e unici, ma anche per una visita alla città, ai suoi monumenti, ai musei, alle mostre d'arte, per assaggiare le nostre eccellenze enogastronomiche, per conoscere la storia della città».

Tutto il centro storico sarà interdetto al traffico. Comodi parcheggi si trovano a pochi passi dalle bancarelle. A disposizione anche un'ampia area camper attrezzata.

«I mercati dell'antiquariato - aggiunge l'assessore - sono uno degli appuntamenti più conosciuti e longevi della nostra città. Per questo l'Amministrazione e Cherasco Eventi prestano sempre molta attenzione alla loro organizzazione. Come tutti gli appuntamenti di lungo corso, anche i mercati devono essere aggiornati, devono trovare nuove formule, andare incontro alle esigenze più moderne del turismo. Abbiamo così voluto lanciare una nuova sfida, quella di togliere i mercati specializzati per far spazio ad appuntamenti a più ampio respiro, senza però mai venir meno a quelli che sono gli ingredienti fondamentali che in oltre cento edizioni hanno fatto il successo di questi eventi: la qualità della merce esposta, il centro storico completamente pedonalizzato, proposte culturali e musicali che arricchiscono le giornate del mercato».