Ermal Meta - Un'altra volta da rischiare ft. J-AX

Cosa hanno in comune Ermal meta e J-Ax? All'apparenza ... poco ... In realtà in questo brano dimostrano una grande affinità.

Un incitamento all’amore e alla scoperta di quel sentimento che muove il mondo... La paura di fidarsi dell’altro e il rischio, l’amore come “sport violento” ma anche la volontà di “annegare nel tuo cuore” come “il miglior modo di morire”, in un testo che lascia, prima di ogni altra cosa, la voglia di innamorarsi ancora.

https://youtu.be/vW9my89csy0

TESTO:

Sono quello che non ti aspettavi
Quella sera in cui la luna cadde nei tuoi occhi
Quella volta in cui non solo ci credevi
Ma avevi fatto pace pure con i demoni
Sono quel rumore che diventa suono
Sono come sono e non ti chiederò perdono
Sono quello che non ti aspettavi
Ma che forse in fondo ci speravi 
 
In un mondo senza regole
Io sono sasso e tu il mare
Annegare nel tuo cuore per me
È il miglior modo di morire

Dicono che tutto quello che sappiamo dell’amore
Non ci serve e sai perché
In fondo è tutto da scoprire
Non siamo i primi nè gli ultimi
Io sorrido spesso mentre tu mi vedi un po’ già grande
L’esperienza è niente se c’è ancora tutto da imparare

L’amore è uno sport violento
Senza elmetto, danno la vittoria all’1%
Novantanove volte è fallimento
Giochi perché vincere da un senso al tuo passaggio
E quando perdi il premio è che diventi un po’ più saggio
Non è una cosa da proteggere, è rischiare
Altrimenti è un vuoto che non puoi colmare
Col successo e il rispetto vestiti di lusso e collane
Prima di incontrare un principe sai quante rane che devi baciare?
Un minuto per lasciarsi anni a cancellarne la memoria
È un gioco d’azzardo
È questo che ci salva dalla noia
Gli altri con il corpo in mostra e l’anima nascosta
Noi con l’anima che ci fa muovere le ossa

Dicono che tutto quello che sappiamo dell’amore
Non ci serve e sai perché
In fondo è tutto da scoprire
Non siamo i primi né gli ultimi
Io sorrido spesso mentre tu mi vedi un po’ già grande
L’esperienza è niente se c’è ancora tutto da imparare
C’è ancora un sogno da sognare

E non serve scomodare Dio
Ed ammazzarsi per i sogni di gloria
Da quando lei sa bene chi sono io
Non mi importa se la gente lo scorda, no

Dicono che non ti devi proprio mai fidare
Ma chi lo dice non sa che c’è
Ancora spazio nel suo cuore
Non siamo i primi né gli ultimi
Mentre io mi chiedo ancora cosa poi farò da grande
Tu sorridi e dici che c’è ancora tempo per pensare
Un’altra volta da rischiare

E non serve scomodare Dio
Ed ammazzarsi per i sogni di gloria
Da quando lei sa bene chi sono io
Non importa