Di quanti e quali siano i contenuti che generano maggiore visibilità e interazione su LinkedIn si parla spesso, se non addirittura troppo. A forza di suggerire agli utenti meno esperti di postare solo contenuti confezionati in un certo modo, infatti, il news feed di chi li segue rischia di trasformarsi in un infinito flusso di post tutti uguali e privi di qualsiasi spessore.

Nel mio piccolo, pur mantenendo un filo continuo legato alle materie di mia competenza (Social Media Marketing, Web Design, etc.), ogni provo ad offrire qualcosa di nuovo, variando non solo in termini di sostanza, ma anche di forma. Su LinkedIn, infatti, oltre a post di puro testo, è possibile condividere foto, video e collegamenti a risorse esterne (articoli, blog post, etc.).

In questi anni ho portato avanti un gran numero di esperimenti, la maggior parte dei quali aveva come obiettivo quello di identificare i contenuti che funzionano meglio all'interno della piattaforma, ovvero quelli in grado di catturare l'attenzione del pubblico e generare interazione.

Poi, quasi per caso, confrontando i risultati di 3 post da me recentemente pubblicati, mi sono accorto di una cosa: che l'interazione a cui la piattaforma dà maggior peso è il commento. O meglio, che generare discussione intorno ad un post è ciò che permette al post stesso di viaggiare, indipendentemente da quale sia la sua forma (testo, foto, video, link, etc.).

In questo articolo voglio quindi mostrarvi i suddetti post e analizzare insieme a voi sia risultati ottenuti, calcolati in termini di visualizzazioni, sia i fattori che hanno determinato gli stessi.

Leggi l'articolo completo su: https://goo.gl/L8evmF