I misteri irrisolti più inquietanti della storia

I bambini della famiglia Sodder

Vigilia di Natale 1945. La famiglia Sodder, composta da dieci figli, va a dormire lasciando giocare tranquilli cinque figli, pur avendo notato che non avevano ancora chiuse le imposte delle finestre.

A mezzanotte circa, la donna ricevette una telefonata da brividi in cui, colui che aveva chiamato, cercava insistentemente un uomo dal nome incomprensibile, terminando la chiamata con una risata stridula e inquietante.

All’una e mezza un terribile incendio avvolse l’abitazione, e i genitori della famiglia Sodder riuscirono a rintracciare solo cinque dei loro dieci figli prima di fuggire all’esterno.

Ma quando il padre si affrettò ad andare a prendere la scala per raggiungere da fuori il piano superiore e salvare i suoi figli, notò che la scala era scomparsa.

Il mattino seguente nessun cadavere venne ritrovato nella casa, il filo del telefono era stato tagliato e la scala non venne mai più ritrovata.

I genitori, convinti che i bambini non fossero in casa al momento dell’incendio, ingaggiarono un detective privato, che però morì in circostanze misteriose.

Vent’anni dopo il terribile incendio che distrusse la famiglia, i Sodder ricevettero un’inquietante foto: lo scatto rappresentava un giovane ragazzo, incredibilmente somigliante a uno dei figli Sodder, e sul retro era scritto Louis Sodder.

I bambini non vennero mai più ritrovati, e la loro scomparsa rimane tutt’oggi un mistero, anche se venne più tardi ricollegata a un rapimento di stampo mafioso collegato con la Sicilia, dal momento che i Sodder, originariamente Soddu, avevano radici italiane.