Lalabel

Lalabel è una ragazza di dieci anni che possiede una bacchetta magica e una valigia “della magia buona” con oggetti magici. Ha una gatta come mascotte di nome Bila. Lalabel cade nel mondo degli esseri umani mentre insegue Biscus, un mago malvagio, che aveva rubato la valigia “della magia cattiva”.

Lalabel insieme al suo gatto magico, riesce a recuperare la valigetta della magia buona (contraddistinta da un asso di cuori), mentre Biscus ritrova quella della magia cattiva (dove è raffigurato un asso di picche). Lalabel però non può più ritornare nel suo Paese della Magia, ma fortunatamente viene ospitata da una coppia di signori anziani, che la considerano come una figlia adottiva.

alabel utilizzerà la magia con la sua bacchetta magica, pronunicando la parola a "Balalalula!", solo per fare del bene alle persone in difficoltà e per impedire al malefico Biscus di utilizzare la magia cattiva per i suoi scopi. Per fortuna Biscus è un mago pasticcione e la sua magia, finirà sempre per ritorcersi contro di lui.

Lalabel per il resto, si confonde con le sue coetanee, comportandosi come una ragazza comune dove farà tesoro delle esperienze e dei comportamenti degli abitanti della terra scrivendo tutto su un diario. Insieme alle sue amiche Teko e Toko, frequenta la scuola dove iniziano i primi cotrasti con i suoi compagni, ma anche i primi corteggiamenti.

Il cartone animato di Lalabel (魔法少女ララベル Mahō Shōjo Raraberu, letteralmente, La maga Lalabel) è stato trasmesso per la prima volta su Italia 1 nel 1982. La sigla era cantata dai Rocking Horse. Prodotta dalla Toei Animation nel 1980, la serie si divide in 49 episodi ed è tratta dal manga di Eiko Fujiwara.

https://youtu.be/5lpsIEfH3-g

TESTO: Lalabel
Autori: L. Meinardi, D. Meakin
Cantata da : “Rocking Horse”
Anno: 1982

Lalabel ah la la la la
Lalabel ah-a
Lalabel ah-a

E’ venuta qui da lassù,
oltre l’atmosfera
più su del cielo blu,
con il suo gattino
che trema dalla paura

Ha il coraggio e lunga la sa,
lotta contro il tempo
e nascosta bene è
la bacchetta magica
che nasconde i sogni in realtà

Lalabel venuta da lontano,
Lalabel da dove chissà,
Lalabel ti strizza un occhio e se ne va…

Lalabel col suo gattino in mano
Lalabel magia e realtà,
Lalabel la terra è un posto strano
ma è un mondo di curiosità…

Quell’amico strano che ha
lui sparisce sempre,
chissà dove sarà,
forse se ne è andato
lontano mille anni luce

Un po’ capricciosa e un po’ no,
dolce, misteriosa
lei scherza appena può,
cambia carte in tavola
poi rimette tutto com’era

Lalabel venuta da lontano,
Lalabel da dove chissà,
Lalabel ti strizza un occhio e se ne va…

Lalabel col suo gattino in mano
Lalabel magia e realtà,
Lalabel la terra è un posto strano
ma è un mondo di curiosità…

Lalabel ah la la la la
Lalabel ah-a
Lalabel ah-a

Lalabel venuta da lontano,
Lalabel da dove chissà,
Lalabel ti strizza un occhio e se ne va…

Lalabel col suo gattino in mano
Lalabel magia e realtà,
Lalabel la terra è un posto strano
ma è un mondo di curiosità…