Fabrizio Moro - Ho bisogno di credere | Significato, Testo e Video ufficiale su www.Buscafriends.com 

Leggi il titolo del brano e guardi la prima scena del video. Pensi a Fabrizio... alle sue canzoni ... e hai già capito tutto ...

Come riassumere in poche parole la nuova canzone di Fabrizio Moro estratta dall'album “Figli di nessuno”? ... La fede è un conduttore fra un dubbio e questo immenso quando il resto perde il senso”.

Berlino. E' l'alba. Prime luci. Il cantautore romano passeggia nella città. E' l'ora del risveglio. Il momento migliore per cogliere quei piccoli fondamentali dettagli della vita quotidiana. Nella gente che si incontra, per strada ... la gente comune, fra i graffiti colorati e i cartelloni pubblicitari sgualciti...

SIGNIFICATO di "Ho bisogno di credere" - Fabrizio Moro

Leggi il titolo del brano e guardi la prima scena del video. Pensi a Fabrizio... alle sue canzoni ... e hai già capito tutto ...

Un turbinio di sensazioni commiste... Fin dalle prime luci, tutto sembra sia avvolto dalla rabbia, dalla sofferenza, dal pessimismo. Da una realtà quotidiana che potrebbe farti rinunciare.

Quando incontri un clochard che ti guarda sperando in uno spicciolo. Quando quel bambino, in cammino verso la scuola, viene bullizzato dai compagni e lasciato in un angolo, solo. Quando l'amore di quei due giovani fidanzati sembra si sia spezzato definitivamente, fra liti ed urla.

Ma poi, all'improvviso, qualcosa cambia. Un bimbo sorride, felice. E anche lo stile canoro di Fabrizio svolta da una melodia armoniosa e triste ad un accenno rappato di riscatto. E quella che prima era solo una infinita serie di domande senza risposte, una ricerca della fede, del senso del domani, ... si trasforma in una certezza: "Quello che cerco io lo so". Non lo spiegare, ma non importa. 

Non avere fretta. Ascolta il tuo respiro. Manca un passo. Dipende solo da te. Un passo appena. Basta crederci.

 

Così Fabrizio Moro ha commentato “Ho bisogno di credere”: «Credo nelle buche dove sono inciampato, e credo nei giorni in cui ho sbagliato perché ogni mio errore, nel bene e nel male, mi ha reso quello che sono oggi… un essere umano con tanti limiti ma, consapevole che nella vita, oltre alla libertà, va ricercata la fede… qualsiasi essa sia, la fede ti dà la forza di continuare a camminare anche se le tue ginocchia sono ormai rotte. “Ho bisogno di credere” racconta questo, racconta ogni passo fatto con la speranza che le scarpe di “ferro pesante” che portiamo, un giorno possano diventare più leggere in un percorso di totale scetticismo.
“La fede è un conduttore fra un dubbio e questo immenso quando il resto perde il senso”».

VIDEO UFFICIALE di "Ho bisogno di credere" - Fabrizio Moro

https://youtu.be/uedtrwR93dM

TESTO di "Ho bisogno di credere" - Fabrizio Moro

Ho fede nei silenzi colti a un passo dal coraggio
Quando cerco di capire il senso del mio viaggio
Ho fede nelle cose che mi aspettano domani
Nelle scarpe che porto, ho fede in queste mani
Ho fede mentre sento la mia fede che fluisce
Energia imbarazzata che costruisce
Uno spazio illuminante che dà scopo a questa vita
La fede come un’arma per combattere ogni sfida.

Ho fede in te
E ho fede nell’amore
Per descrivere la fede poi non servono parole
La fede è un conduttore, fra un dubbio questo immenso
Quando il resto perde il senso.

A un passo da domani
A un passo ormai da te
Ma cosa rende umani
Se non un limite
A un passo dalla voglia che avevamo e ora non c’è
Ho bisogno di credere
Ho bisogno di te.

Ho fede nelle buche dove sono inciampato
Nelle mie ginocchia rotte e nei giorni che ho sbagliato
Perché oggi non mi spezzo e non abbasso mai lo sguardo
E se sono così forte lo devo solo al mio passato.

Ho fede in te
E ho fede nel colore
Delle tue risposte acerbe che trasmettono stupore
La fede è l’impressione
Di averti sempre accanto quando ho camminato tanto.

A un passo da domani
A un passo ormai da te
Ma cosa rende umani
Se non un limite
A un passo dalla forza che avevamo e ora non c’è
Ho bisogno di credere
Ho bisogno di te.

Mi manca l’aria, l’aria sotto i piedi
Da una prigione senza sbarre lasciami scappare
Quello che cerco io lo so ma non lo so spiegare
Allora ascolta il mio respiro, io aspetto.

A un passo da domani
A un passo ormai da te
Ma cosa rende umani
Se non un limite
A un passo dalla rabbia che avevamo e ora non c’è
Ho bisogno di credere
Ho bisogno di te
Ho bisogno di credere
Ho bisogno di credere.

IL TOURLe date di “Palasport 2019”, il Tour di Ottobre 2019:

12 ottobre 2019 – Pal’Art Hotel di ACIREALE (CT)
18 e 19 ottobre – Palazzo Dello Sport di ROMA
26 ottobre – Mediolanum Forum di MILANO

Sul palco insieme a Fabrizio Moro ci sarà la sua storica band: Claudio Junior Bielli (Pianoforte, Tastiere e Programmazioni), Roberto Maccaroni (chitarra e cori), Danilo Molinari (chitarra), Alessandro Inolti (batteria), Andrea Ra (basso e cori).